Italiani in Brasile, migrazioni scritte sull’acqua

postato in: biografia, genealogia, ricerca | 0

Tra i tanti Italiani in Brasile, migrati al cadere dell’Ottocento, la comunità trezzese di Descalvados fonda una Trezzo oltreoceano: si rassoda così una comunità di lavoranti che, irrigidendo la mano a visiera sopra lo sguardo, scruta tra le onde la … Continua

Le poste e il posto dei migrati: lettere oltreoceano

postato in: biografia, genealogia, ricerca | 0

Poste, Lettere dall’America e postini locali. L’istruzione obbligatoria consente agli Italiani di scrivere dalle trincee della Grande Guerra o dalle terre, dove giungono in migrazione. Parole pacifiche o guerriere ordinano così alla distanza di non esistere, sbrogliando il corsivo delle … Continua

Guazzoni, il fruttivendolo che recitava Dante

Esercenti varia attività, i Guazzoni si collocano laboriosamente nell’Ottocento trezzese, anche grazie ai matrimoni con altri commercianti cittadini. A questo stile disobbedisce il fruttivendolo Annibale, che manda Dante a memoria, portando all’altare Virginia Foà, poi cattedratica all’ateneo di Genova Tra le … Continua

Alessandro Rolla, la storia del cognome sonante

Quando Alessandro Rolla nasce a Pavia nel 1757, il suo cognome risuona in città da tre generazioni: di incerte origini, il bisnonno Giuseppe giunge qui nel 1718, risiedendo presso la parrocchia di San Marino. Alessandro Rolla è nome risonante della musica ottocentesca: … Continua

Pirovano, il forno che profumava la Valverde

La storia come un coltello nel pane. Da Cassina de’ Pecchi a Trezzo, i panettieri Pirovano si collocano nell’economia paesana, spezzando sul rione valverde la quotidiana fatica del fornaio. Forni rionali profumavano Trezzo, dal Pirovano sulla Valverde risalendo in piazza Vittorio … Continua

Villa, bottai ottocenteschi da Gorgonzola a Trezzo

Da Gorgonzola a Trezzo, la famiglia dei bottai Villa impegna almeno tre generazioni in quell’artigianato: utilità contadine battezzate dal dialetto e “comodità” per le lavandaie, che lavavano i panni in Adda. A Gorgonzola il 15 ottobre 1887 Lazzaro Villa, secchionaio … Continua

Nazzeri, la farmacia che morì di burocrazia

Di patriottici trascorsi, la famiglia Nazzeri tenta di aprire una farmacia “Risorgimento” sull’omonima via trezzese ma nel 1916 il banco speziale viene chiuso per ordine prefettizio. Il tempo dei Nazzeri. Il grifone artiglia una serpe sull’orologio che fu di Giovanni … Continua

1 2 3 4