Villa, bottai ottocenteschi da Gorgonzola a Trezzo

Da Gorgonzola a Trezzo, la famiglia dei bottai Villa impegna almeno tre generazioni in quell’artigianato: utilità contadine battezzate dal dialetto e “comodità” per le lavandaie, che lavavano i panni in Adda. A Gorgonzola il 15 ottobre 1887 Lazzaro Villa, secchionaio … Continua

Nazzeri, la farmacia che morì di burocrazia

Di patriottici trascorsi, la famiglia Nazzeri tenta di aprire una farmacia “Risorgimento” sull’omonima via trezzese ma nel 1916 il banco speziale viene chiuso per ordine prefettizio. Il tempo dei Nazzeri. Il grifone artiglia una serpe sull’orologio che fu di Giovanni … Continua

Tipografo Crespi Francesco, da Inzago a Trezzo

Un uomo “di carattere”. Dopo la formazione, favoritagli dalla Società di Mutuo Soccorso a Inzago, il tipografo Crespi Francesco assume e riassume attività diverse in centro Trezzo: una secolare attività che in parte ancora prosegue. Fin dal 1911 i Pirola gestivano … Continua

In collegio lungo l’Adda a Trezzo e Cassano

Il collegio di Trezzo e quello di Cassano incorniciavano l’Adda nelle finestre. Oltre a quelli Sant’Antonio di Busnago o San Bartolomeo di Merate, dove fu studente Alessandro Manzoni, questi due ottocenteschi collegi testimoniano la storia scolastica della valle abduana. Dal … Continua

L’arte del sarto, quando tagliava anche i capelli

Tagliato per essere sarto. Riprendiamo il filo cucito da Ciocca, Fumagalli, Bonfanti e Giuzzi: quando le stesse forbici servivano abiti e capelli. Il cliente faceva un giro su se stesso: al sarto Ciocca bastava quello per proporzionare l’abito. Dalla ruota milanese … Continua

Altiero Roncalli, tre volte presidente Aido

Atleta, manager, presidente Aido: Altiero Roncalli ha speso nel volontariato quanta serietà guadagnò nel lavoro, come responsabile del mercato europeo Armstrong; traguardi su cui non ha perduto quella sua affabilità, tutta paesana. Settantaseienne trezzese, tre volte presidente della locale sezione AIDO, Altiero Roncalli saluta … Continua

Centrale Taccani, i caduti per innalzarla

Dal libro “Fabbrica di Luce” (per acquisto, 349/8304913 – ioprimadime@gmail.com), emerge anche il novero delle vittime cadute sul cantiere dell’odierna centrale idroelettrica “Taccani”: pochissime rispetto ai molti impegnati, fino a 1300 manovali; ma piante anche dagli industriali Crespi, che promossero … Continua

Rossi e Rolla: a Trezzo, la collina dei fratelli

    Rossi e Rolla: due coppie di fratelli decidono il volto del promontorio trezzese. Ai soldati succedono i tagliapietre, ai tagliapietre gli imprenditori Il liquido confine. Dal 1797 l’Adda non demarca più il Ducato milanese dalla Repubblica veneziana: entrambi … Continua

Centrale Taccani, il libro: “Fabbrica di Luce”

In un volume fotografico, “Fabbrica di Luce”, la secolare vicenda della centrale idroelettrica “Alessandro Taccani” di Trezzo sull’Adda: presidio ancora efficiente sotto le insegne Enel. Dopo un anno chinato sulle carte d’archivio, soppeso con orgogliosa mano il volume «Fabbrica di … Continua

1 2 3