La Madonna e il fiume: culti d’acqua lungo l’Adda

La Madonna dell’acqua. La somma delle devozioni mariane nella valle abduana rimanda alle forme femminile del fiume, che i Celti veneravano in figura di dea. Il Cristianesimo traduce questa liturgia d’acqua nel culto a Maria, tessendo una generosa tradizione di … Continua

Canonica d’Adda, la città di Giano

Canonica è terra dal volto incerto. Suscita incontri commerciali e scontri militari, è luogo di streghe e autorità ecclesiastiche, innesta interessi industriali sulla tradizione agricola, compila frasi in latino sul portone delle corti battezzate dal dialetto. Una terra che gode tutta la ricchezza … Continua

Trezzo, Vaprio, Cassano: la ghirlanda dei comuni

Trezzo, Vaprio, Cassano. Un doppio nodo d’acqua, Adda e Martesana, scandisce la ghirlanda di tre comuni sulla riva di una fluviale continuità culturale e paesaggistica: sono tre fratelli ritrovati, gli unici comuni della provincia milanese a godere l’Adda bella e … Continua

In collegio lungo l’Adda a Trezzo e Cassano

Il collegio di Trezzo e quello di Cassano incorniciavano l’Adda nelle finestre. Oltre a quelli Sant’Antonio di Busnago o San Bartolomeo di Merate, dove fu studente Alessandro Manzoni, questi due ottocenteschi collegi testimoniano la storia scolastica della valle abduana. Dal … Continua

L’arte del sarto, quando tagliava anche i capelli

Tagliato per essere sarto. Riprendiamo il filo cucito da Ciocca, Fumagalli, Bonfanti e Giuzzi: quando le stesse forbici servivano abiti e capelli. Il cliente faceva un giro su se stesso: al sarto Ciocca bastava quello per proporzionare l’abito. Dalla ruota milanese … Continua

Rino Tinelli, il postino alla rovescia

Di Rino Tinelli la Raccolta in cartoline, stampe, dipinti, fotografie, documenti, volumi e cimeli è ormai tanto ampia da testimoniare la storia locale non solo del Trezzese: coinvolge infatti l’identità della valle abduana, specie nel suo medio corso Settantenne dai capelli ostinatamente neri, … Continua

Giuseppe Galli: ironie in dialetto, volontariato sul serio

Giuseppe Galli “Galèt” (1933-2012), instancabile del volontariato trezzese, nel ricordo di famigliari, amici, concittadini: i proverbi in dialetto, le mani al lavoro, la parola da galantuomo ma anche le ironie più sornione. A chi lodava la sua celerità nel correre ai … Continua

Trezzo, tombe ritrovate (1815) e Boldi l’inquisitore

Le tombe ritrovate in San Bartolomeo, appartenenti a due Gesuiti (1815), e un inquisitore domenicano: inedite memorie cittadine tra Sette e Ottocento. Le tombe ritrovate. Il 14 aprile 1815 i manovali trezzesi Luigi Comotti, Cesare Barzago e Giosuè Pirola maneggiano la … Continua

Banda di Trezzo: la musica tra la gente

La banda trezzese, Corpo Musicale Cittadino Parrocchiale, prosegue oltre i 160 anni di intonata longevità: nascita nobile di un ritmo che cammina tra la gente. A provvedere le casacche per la banda musicale, radunata a Trezzo con sottoscrizione privata nel 1854, … Continua

1 2 3 4 5 6 7