Pecchio, la tomba negata dell’ingegnere

postato in: biografia, genealogia, ricerca | 0

Sulle ceneri dell’ing. Palmiro Pecchio, morto trentatreenne a Milano nel 1897, disputano la Prefettura e il beato card. Andrea Carlo Ferrari: il moribondo chiede la cremazione e rifiuta i sacramenti. L’ingegnere concesino. Il 20 febbraio 1897 Palmiro Pecchio muore trentatreenne per febbre tifoidea al civico … Continua

L’arte del sarto, quando tagliava anche i capelli

Tagliato per essere sarto. Riprendiamo il filo cucito da Ciocca, Fumagalli, Bonfanti e Giuzzi: quando le stesse forbici servivano abiti e capelli. Il cliente faceva un giro su se stesso: al sarto Ciocca bastava quello per proporzionare l’abito. Dalla ruota milanese … Continua

Giuseppe Galli: ironie in dialetto, volontariato sul serio

Giuseppe Galli “Galèt” (1933-2012), instancabile del volontariato trezzese, nel ricordo di famigliari, amici, concittadini: i proverbi in dialetto, le mani al lavoro, la parola da galantuomo ma anche le ironie più sornione. A chi lodava la sua celerità nel correre ai … Continua

Trezzo, tombe ritrovate (1815) e Boldi l’inquisitore

Le tombe ritrovate in San Bartolomeo, appartenenti a due Gesuiti (1815), e un inquisitore domenicano: inedite memorie cittadine tra Sette e Ottocento. Le tombe ritrovate. Il 14 aprile 1815 i manovali trezzesi Luigi Comotti, Cesare Barzago e Giosuè Pirola maneggiano la … Continua

Cesarina Minelli fotografa il sogno interrotto

postato in: biografia, Uncategorized | 0

Psicanalisi e ironia. Cesarina Minelli fotografa chi non siamo stati: Immortala i suoi soggetti come chi avrebbero voluto essere. Almeno per un giorno, il suo obiettivo trasforma i «sarei stato» in «sono». E’ trezzese la fotografa del sogno interrotto. Cesarina Minelli … Continua

Musica lungo l’Adda risonante

Storia della musica lungo l’Adda trezzese: dal ritmo popolare alle illustri tonalità che lasciarono eco nel cielo nostrano: Rolla e il mecenate Bassi, Ernesto Riva e la Società del Quartetto, “L’Eresia convinta dalla religione” eseguita nel 1752; fino agli spartiti di … Continua

Flauti di Pan: l’ultimo dei «Fifôt» trezzesi

Costruiva flauti di Pan, chiamandoli «fifôt», il muratore liutaio Emilio Quadri: a Trezzo ultimo artigiano della musica popolare, che batteva il piede per terra. Non senza intonata ironia, il dialetto li chiama anche «fregamusùm» (letteralmente “sfregano il grugno”), «firlinfoeu» o «ürghenit» trinagolando Cornate … Continua

Solidarietà: Trezzo, la storia della città solidale

La tradizione della solidarietà lungo la riva destra dell’Adda: dai pii lasciti alle opere pie; a Trezzo, volontariato civico e devoto raccontano la storia della città solidale. La tradizione della solidarietà. Cuore di ceppo, anima di nebbia: Trezzo è terra dal … Continua

Peste: i dimenticati luoghi del ricordo

Magistrati di Sanità, pareti d’ossame e sepolture comuni; quando la peste spopolava le campagne lungo l’Adda e diffidenza, aceto, devozione erano le uniche difese. La peste sulla riva. Dopo le rive «di Runcasc» in Val di Porto un cartello castano … Continua

Paolo Bassi, podestà della Milano insorta – 1848

Paolo Bassi abbandonò il proprio palco alla Scala, si tagliò i baffi di moda austriaca, aderì allo sciopero del tabacco e imbracciò il fucile del fittavolo per partecipare alle Cinque Giornate del 1848. Abita al civico 42 di via della Spiga, … Continua

1 2 3 4