Enrico Rizzoli, il ritratto ritrovato

postato in: biografia, ricerca | 0
Don Enrico Rizzoli: un cartiglio dietro il suo ottocentesco ritratto ne rivela il volto. Direttore Generale della Congregazione del Preziosissimo Sangue, fu sacerdote e teologo.
Gaspare del Bufalo, Francesco Albertini, Michele Colagiovanni, Don Enrico Rizzoli, Cavalese, Tinzano, Tirolo, Paolo Rizzoli, Caterina Elena, Congregazione del Preziosissimo Sangue, Camerino, Beniamino Romani, Vincenzo Gasdia, Giovanni Merlini, attribuzioni, ritratto ottocento, cartiglio, trascrizioni, paleografia
Il ritratto di Don Enrico Rizzoli

Le parole e il volto di Enrico Rizzoli. Un amico, insegnante milanese di Storia dell’Arte, mi ha inviato in scatto il cartiglio incollato sul retro di un ritratto ottocentesco: recente acquisto presso un antiquario cittadino. La dicitura può essere così sciolta: «Magistro Dottor Enrico de’ Rizzoli, canonico, teologo, consultore dell’Indice generale dei Missionari del Preziosissimo Sangue».

Gaspare del Bufalo, Francesco Albertini, Michele Colagiovanni, Don Enrico Rizzoli, Cavalese, Tinzano, Tirolo, Paolo Rizzoli, Caterina Elena, Congregazione del Preziosissimo Sangue, Camerino, Beniamino Romani, Vincenzo Gasdia, Giovanni Merlini, attribuzioni, ritratto ottocento, cartiglio, trascrizioni, paleografia
Il cartiglio dietro l’opera

Questa società religiosa, i cui membri sono anche detti «Bufalini», fu promossa da San Gaspare del Bufalo (1786-1837) e Francesco Albertini (1770-1819) per propagare la devozione al Sangue di Cristo. I missionari dell’ordine si distinguono per il vistoso crocefisso che recano sempre sopra la veste talare. Ho interpellato Don Michele Colagiovanni, storico dell’Ordine, per avere migliore contezza sulla biografia di Don Enrico Rizzoli; così da poter datare anche il ritratto. Don Michele mi ha risposto nella più competente cortesia.

Gaspare del Bufalo, Francesco Albertini, Michele Colagiovanni, Don Enrico Rizzoli, Cavalese, Tinzano, Tirolo, Paolo Rizzoli, Caterina Elena, Congregazione del Preziosissimo Sangue, Camerino, Beniamino Romani, Vincenzo Gasdia, Giovanni Merlini, attribuzioni, ritratto ottocento, cartiglio, trascrizioni, paleografia
Gaspare del Bufalo
Don Enrico Rizzoli, la biografia

Don Enrico Rizzoli, Missionario, nacque a Cavalese (TN) il 16 gennaio 1815 e morì a Tinzano in Tirolo il 22 settembre 1884. Così l’uomo si presenta al tribunale ecclesiastico per testimoniare circa il venerabile Giovanni Merlini, candidato agli altari: «Nativo di Cavalese, Diocesi di Trento, figlio del fu avvocato Paolo e della fu Caterina Elena, Sacerdote e Direttore Generale della Congregazione del Preziosissimo Sangue, Consultore della Sacra Congregazione dell’Indice, Canonico onorario della Basilica di Loreto e della Metropolitana di Camerino, Dottore in Teologia ed Esaminatore Sinodale della Diocesi di Loreto. Vivo colle mie proprie rendite [e] della Congregazione suddetta». (Summarium Merlini, p 343. Profilo in Bollettino del Centenario, numero speciale. Ristampato insieme ai Brevi cenni sulla vita e le virtù…).

Gaspare del Bufalo, Francesco Albertini, Michele Colagiovanni, Don Enrico Rizzoli, Cavalese, Tinzano, Tirolo, Paolo Rizzoli, Caterina Elena, Congregazione del Preziosissimo Sangue, Camerino, Beniamino Romani, Vincenzo Gasdia, Giovanni Merlini, attribuzioni, ritratto ottocento, cartiglio, trascrizioni, paleografia
Don Enrico Rizzoli in tarda età

Aggiunge Don Colagiovanni come l’Ordine conservi due altri ritratti di Enrico Rizzoli, ma eseguiti in età più avanzata. E conclude in una nota quasi sorridente: «Egli entrò nel nostro Istituto nel 1860-61 e fu assegnato come aiutante del procuratore generale della Congregazione Don Beniamino Romani (1800-1874). Vedendo che la sua carriera non procedeva, partito per un periodo di ferie in patria, tardava oltre ogni limite a rientrare. Quando poi il procuratore generale gli fece sapere che gli avrebbe ceduto l’incarico, essendo ormai molto anziano e infermo, rientrò. Questo afferma il suo antagonista, che si chiamava Don Vincenzo Gasdia (1829-1886), il quale tuttavia gli riconosce molte qualità di mente».

Gaspare del Bufalo, Francesco Albertini, Michele Colagiovanni, Don Enrico Rizzoli, Cavalese, Tinzano, Tirolo, Paolo Rizzoli, Caterina Elena, Congregazione del Preziosissimo Sangue, Camerino, Beniamino Romani, Vincenzo Gasdia, Giovanni Merlini, attribuzioni, ritratto ottocento, cartiglio, trascrizioni, paleografia
Ritratto, dettaglio