Genealogia Crippa: massari e musicisti

postato in: genealogia, ricerca | 0
Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
Crippa Francesco Gaetano fu Luigi (1879-1969)
Dalla Brianza a Concesa verso Trezzo. La  genealogia Crippa, distinta dai soprannomi “Sancét” e “Bartoch”, lungo cinque secoli. Massari sui campi della frazione e musicisti nella banda cittadina.

La genealogia Crippa si distingue a Trezzo in due rami, noti al dialetto locale come “Sancét” e “Bartoch”. Dall’Ottocento i primi insediano soprattutto Piazza Crivelli (allora, Piazza Nuova) in cortili attigui e talora comunicanti. I “Bartoch” abitano invece Cascina Sant’Alberto, in una laterale dell’odierna via Cavour, eleggendo il santo a proprio patrono: il battesimo “Alberto” diventa anzi così frequente, in casa Crippa, da giustificare il nomignolo “Bartoch”.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
Crippa Guido fu Carlo (1889-1972) il giorno delle nozze con Emilia Comotti

Meno chiara riesce l’origine del termine “Sancét”. Ambo le dinastie della genealogia Crippa, legate in cuginanza, giunsero a Trezzo dal frazione Concesa: allora comune a sé come lo sarebbe stato fino al 1869.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
Crippa Carlo fu Luigi (1864-1933)

A Concesa, i capostipiti della  genealogia Crippa non compaiono nello Stato d’Anime redatto durante il 1595 (Archivio Diocesano, Viste Pastorali, Pieve di Trezzo, volume 15), data dopo la quale i Crippa si istallano in paese: forse al seguito dei Pozzo da Perego che, originari della Pieve di Missaglia, incrementano i loro possessi sul Trezzese, vendendo al Card. Cesare Monti nel 1642 la porzione su cui edificare il chiostro carmelitano lungo il Martesana. La provenienza da Crippa, località prossima a Missaglia, potrebbe fondare il cognome della famiglia. Manca però all’ipotesi il conforto dei documenti. Singolarmente, però, la famiglia Cereda sembra muoversi dalla Brianza a Concesa in tempi e da luoghi simili a quelli della genealogia Crippa: forse, anzi, insieme.

Incrociando presso l’Archivio parrocchiale di Concesa gli Stati d’Anime risalenti a 1660 e 1670 con il liber defunctorum più antico, si intuisce che il primo Crippa abitante della località fosse Santino (1585 – 10 ottobre 1665): i documenti non denunciano la sua provenienza, lasciando socchiusa l’ipotesi che raggiungesse Concesa nei primi anni dei Seicento. Costui potrebbe essere il padre di Antonio Crippa, nato nel 1604 e capostipite documentato della genealogia Crippa poi trasferita a Trezzo.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
Sulla corte di via Donizetti (Piazza Crivelli) Angelo Giovanni Battista Crippa fu Luigi (1872-1935) contornato da figli e nipoti

Già nel Seicento, la genealogia Crippa non chiude le proprie relazioni nel breve raggio della piazza concesina. Il numero dei matrimoni contratti con i forestieri (Trezzo, Cornate, Montevecchia) equilibra l’incrocio con altre famiglie locali: i Cereda, soprattutto, che si stanziano a Concesa negli stessi decenni dei Crippa.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
Maria Teresa Brambilla (1887-1962), vedova di Pietro Crippa fu Luigi (1881-1961) coi nipoti Pietro e Carmen sulla corte di Piazza Crivelli

Forse dal Settecento, la famiglia abita lo «stallo dirimpetto alla chiesa» di Concesa, come riferisce il parroco nello Stato d’Anime risalente al 1822. A quella data, Giovanni Battista Crippa (1767-1833) è massaro a Concesa come il figlio Samuele. Giovanni Battista ebbe tredici figli, di cui almeno sei raggiunsero la maggiore età. Uomo di certa autorevolezza, è costui a condurre il trasferimento della genealogia Crippa da Concesa a Trezzo, attorno al 1830, morendo tre anni dopo.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
Dall’alto: seconda fila, primo da sinistra Carlo Crippa fu Luigi (1864-1933); terza fila, primo da sinistra Angelo Crippa fu Luigi (1872-1935); terza fila, terzo da sinistra Crippa Guido di Carlo (1889-1972)

L’assegnazione dei soprannomi pare seguire immediatamente il cambio di residenza della genealogia Crippa. Nei registri parrocchiali di Trezzo, “Sanét” designa già Luigi Crippa: nato a Trezzo nel 1839, figlio di Natale e nipote di Giovanni Battista. Il ramo cugino dei “Bartoch” si stanzia fuori paese, mentre i “Sancét” preferiscono la zona dove si aprirà poi la nuova piazza “Crivelli” per la fondazione delle scuole ottocentesche. Ma è probabile che ambo i rami trezzesi della genealogia Crippa, «Sancét» o «Bartoch», additino l’attuale via Dante (un tempo via Brianza, nota come «Cà Bianca») quale loro primo temporaneo ma comune domicilio cittadino.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
La famiglia di Crippa Francesco Gaetano fu Luigi (1879-1969): al centro la moglie Maria Mariani con i figli Elisa, Teresa, Angelo e Mario

A metà Ottocento, la genealogia Crippa “Sancét” sembra già esprime una certa longevità, minata solo da malattie come pellagra o polmonite. Molti dei suoi componenti si votano inoltre alla musica, entrando nel corpo musicale della banda trezzese: figli di Luigi, i fratelli Carlo Crippa (1864-1933) e Angelo Giovanni Battista (1872-1935) misero per primi mano agli strumenti.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
Crippa Francesco Gaetano fu Luigi nel 1969, il giorno del suo novantesimo compleanno

Invitarono però anche i propri figli e nipoti: Guido Crippa fu Carlo (1889-1972), che suonava il “bumbardìn”; Giuseppe Crippa fu Pietro (Classe 1909). Questi fu tra l’altro condannato con due amici di banda a pagare 50 Lire di ammenda per aver suonato il suo cornetto senza permesso alle 23.40 del 7 maggio 1930, durante il ventennio fascista.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
La multa comminata a Giuseppe Crippa fu Pietro
Genealogia Crippa (scarica gratis), seguendo la discendenza “Sancét”:

Santino Crippa

(1585 – 10 ottobre 1665)

Morto a Concesa

    │(?)

Antonio Crippa

Nato nel 1604

Cg. donna Giacomina (1600 – 3 aprile 1660)

Vivo alla morte della moglie

 

Antonio genera:

 

Giovanni Battista, nato nel 1639, cg. donna Caterina di origini ignote (spirata settantenne a Concesa il 14 ottobre 1713), muore concesino il 17 dicembre 1732;

– Barbara, nata nel 1652, muore vedova a Concesa il 31 marzo 1732.

Giovanni Battista genera:

 

– Carlo Antonio, nato a Concesa il 4 ottobre 1663, cg. Lucia Cereda (figlia il 23 febbraio 1672 di Giovanni Angelo e donna Maddalena, spira il 7 aprile 1745); muore il 21 giugno 1698;

– Giacomina, nata a Concesa il 18/9/1662, cg. 31/1/1689 Giuseppe de Ponte fu Battista da Trezzo;

– Giovanni, nato a Concesa il 31 maggio 1666;

– Maria, cg. a Concesa 1° febbraio 1681 Giuseppe Mantegazza fu Giuseppe da Cornate;

– Teresa, nata a Concesa il 1° maggio 1671 (+);

– Teresa, nata a Concesa il 1°/3/1674, cg. 24/8/1701 Antonio Corno fu Sebastiano da Montevecchia;

– Anna Maria, nata a Concesa il 25 luglio 1676;

– Giacomo, nato a Concesa il 15 novembre 1678;

 

                   – Angela Francesca, nata a Concesa il 24 aprile 1680.

 

Carlo Antonio genera:

 

– Giovanni Battista, nato a Concesa il 5 aprile 1696, cg. 1727 Lucia Caiani d’origini ignote (muore settantenne in paese il 29 agosto 1776); spira il 20 giugno 1746;

– Carlo Antonio, nato a Concesa il 28 gennaio 1699, cg. 10/11/1727 Maria Mariani fu Domenico;

– Alessandro, vivo nel 1761.

 

Giovanni Battista genera:

 

– Giovanni Antonio Matteo, nato a Concesa il 21 settembre 1728;

– Antonio Maria, nato a Concesa l’8 dicembre 1731, muore il 21 dicembre 1731;

– Antonio, nato a Concesa il 2 novembre 1734, cg. il 27 gennaio 1761 Rosa Bonfanti (figlia di Paolo e Teresa Mariani, muore sessantacinquenne il 26 luglio 1810); spira il 18 agosto 1805;

– Teresa Maria, nata a Concesa il 16 gennaio 1735;

– Agostino, nato a Concesa il 4 gennaio 1742.

 

Antonio genera:

 

– Maria Teresa, nata a Concesa il 23 gennaio 1762, muore il 22 luglio 1767;

– Giambattista, nato a Concesa il 6 novembre 1763, muore il 14 novembre 1763;

– Francesco Domenico, nato a Concesa il 25 agosto 1765, muore il 31 agosto 1765;

– Giovanni Battista, nato a Concesa il 13 settembre 1767, cg. Anna Liberata Pozzi d’origini ignote, massaro nello «stallo dirimpetto alla chiesa», migra a Trezzo dove muore il 28/6/1833;

 

– Maria Teresa Fermina, nata il 9 agosto 1770, cg. 23/2/1800 Giovanni Battista Cereda fu Giovanni;

– Maria Maddalena Lucia, nata il 12/12/1772, cg. 15/11/1791 Luigi Innocenti fu Michele da Vaprio;

– Anna Maria Felicita, nata a Concesa il 25 luglio 1775, cg. 28/1/1795 Francesco Dossi fu Pietro;

– Carlo Antonio Maria, nato a Concesa il 15 ottobre 1777, vi muore il 4 aprile 1778.

 

Giovanni Battista genera:

 

– Alessandro, nato a Concesa il 12 ottobre 1791, vi muore il 10 settembre 1795;

– Angela Rosalia, nata a Concesa il 2 settembre 1793, cg. 28/11/1810 Giovanni Monzani fu Carlo che segue nella nativa Trezzo, morendovi il 16 giugno 1854;

– Maria Maddalena, nata a Concesa il 13 aprile 1795, vi muore il 15 aprile 1795;

– Natale Alessandro, nato a Concesa il 24/12/1796, cg. a Trezzo il 20/1/1816 Anna Maria Ghinzani;

– Antonio Samuele, nato a Concesa il 18 marzo 1799, cg. a Trezzo 18/3/1819 Rosa Angela Beretta di Carlo: alle nozze è detto «massaro di Concesa»; vedovo, risposa Maddalena Galli;

– Natale Giuseppe, nato a Concesa il 23 febbraio 1801, cg. a Trezzo il 28/11/1835 Angela Maria Minelli (nata trezzese l’8/7/1812 da Luigi e Annunziata Pirola), morto a Trezzo il 27 agosto 1881;

– Angela Maria Carolina, nata a Concesa il 16 novembre 1803, vi muore il 31 ottobre 1810;

– Francesco Antonio, nato a Concesa il 18 giugno 1806, cg. a Trezzo Angela Maria Sala fu Giuseppe da Trezzano;

– Angelo Francesco, nato a Concesa il 7 luglio 1808, vi muore il 1° agosto 1814;

– Pietro, nato gemello il 23 giugno 1810, vi muore il 16 settembre 1810;

– Margherita Maria, nata gemella il 23 giugno 1810;

– Giovanni Battista, nato a Concesa il 13 aprile 1812 e morto undici giorni dopo;

– Angelo, nato a Concesa il 26 maggio 1815, cg. a Trezzo 1845 Giovanna Minelli fu Luigi, 1854 Tecla Colombo fu Giovanni, 1855 Margherita Piazzoni fu Carlo da San Gervasio, vedova di Giosuè Corti; muore il 16 agosto 1880 all’Ospedale Maggiore di Milano.

(Tutti nati a Concesa, allo «stallo dirimpetto alla chiesa», ma trasferitisi a Trezzo attorno al 1830)

 

Natale Giuseppe genera:

 

– Aloisio, nato a Trezzo il 23 novembre 1837;

– Luigi, nato a Trezzo il 17 agosto 1839, cg. 16 gennaio 1864 Teresa Comotti (nata a Cascina Belvedere da Antonio e Luigia Pirola, morta in via Brianza 4 il 1° luglio 1890), detto «Sancìn»;

– Giovanni Battista, nato a Trezzo il 30 maggio 1841;

– Giovanni Battista, nato a Trezzo 7 febbraio 1844 e morto il 26 dicembre 1847 per polmonite;

– Alessandro Elia, nato a Trezzo l’8 novembre 1845, cg. 13/1/1870 Angela Comotti fu Antonio, muore il 16 marzo 1918 per pellagra cronica;

– Giambattista, nato a Trezzo il 13 ottobre 1848, cg. Maddalena Comotti fu Antonio, muore il 1° febbraio 1922 per broncopolmonite;

– Maria Maddalena, nata a Trezzo il 22 luglio 1852, cg. Giovanni Rho, morta il 5 ottobre 1914.

 

Luigi genera:

 

Carlo Giuseppe, nato a Trezzo il 7 ottobre 1864 cg. Bambina Zaccaria (figlia il 19 gennaio 1869 di Angelo Ambrogio «Sciraa» e Maria Caccia «Gambarina» morta il 20 maggio 1946), suona nella Banda, spira il 25 maggio 1933;

– Pietro Antonio, nato a Trezzo il 1° ottobre 1867 (+);

– Angela Celestina, nata a Trezzo il 28 agosto 1870 (+);

– Angelo Giovanni Battista «Batistöla», nato a Trezzo il 18/7/1872, cg. Carolina Varischi da Cassano, suona nella Banda, muore l’11 dicembre 1935 a est di Piazza Crivelli;

– Maria Celestina, nata il 20 novembre 1874 a Trezzo, dove muore per difterite il 12 settembre 1877;

– Francesco Gaetano, nato a Trezzo il 30/7/1879, militare decorato, cg. Maria Carolina Mariani, muore il 15 novembre 1969;

– Gaetano, nato a Trezzo il 9/12/1881;

– Pietro, nato a Trezzo l’8 dicembre 1881, cg. Maria Teresa Brambilla, suona nella Banda, muore l’8 luglio 1961 nella corte a nord di Piazza Crivelli.

Carlo Giuseppe genera:

 

– Guido Vittorio Marino, nato a Trezzo il 6 agosto 1889, cg. Emilia Annunziata Comotti, cg. Clementina Comotti, muore il 14 febbraio 1972;

– Pietro, morto a Trezzo il 14 febbraio 1901 a tre anni;

Teresa Maria Alessandrina, nata a Trezzo il 26 agosto 1903, cg. Giovanni Angelo Carozzi (nato alla C.na San Benedetto il 22/8/1901 dal cornatese Angelo Luigi e da Rosa Teresa Radaelli, morto per diabete il 7 maggio 1936); spira il 30 giugno 1980.

Famiglia crippa, cognome crippa, albero genealogico crippa, genealogia lombarda, crippa, genealogia crippa, concesa, trezzo, missaglia, card. Cesare monti, missaglia, storia crippa, massaro, stato d’anime, ricerche genealogiche, genealogia, albero genealogico, giovanni battista crippa, carlo crippa, santino crippa, natale crippa, sant’alberto, sancet, bartoch, piazza crivelli
Ruolo matricolare di Francesco Gaetano Crippa fu Luigi (1879-1969)