Trezzo, Vaprio, Cassano: la ghirlanda dei comuni

Trezzo, Vaprio, Cassano, Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana
L’infilata delle residenze patrizie sul Martesana di Vaprio: villa Visconti e Melzi (ritratte da Giuseppe Riva)
Trezzo, Vaprio, Cassano. Un doppio nodo d’acqua, tra Adda e Martesana, scandisce la ghirlanda di tre comuni che fieramente emergono da una fluviale continuità culturale e paesaggistica: sono tre fratelli ritrovati, i comuni della provincia milanese a godere dell’Adda bella e ingegnosa.

Rintocca puntuale l’ora del campanile, a Concesa di Trezzo sull’Adda. I 125 metri della corda, che un tempo tirava gli 8 bronzi, vennero annodati al Linificio Canapificio Nazionale di Cassano d’Adda, nel 1924. Un primo indizio per intrecciare la storia di Trezzo, Vaprio, Cassano.

Trezzo, Vaprio, Cassano, Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana
Casa Rossi a Vaprio d’Adda (Foto Egidio Rossi)

Il Linificio aveva già allora due presidi, il più antico dei quali a Fara Gera d’Adda. L’attività venne costruita dai capomastri Rossi di Vaprio d’Adda, autori anche dell’ampliata cartiera in quel comune, equilibrista tra Adda e Martesana. I Rossi tenevano cava di ceppo proprio sulla penisola del Castello Visconteo, a Trezzo, finché non succedettero loro gli industriali Rolla che ci fondarono un opificio.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, La centrale idroelettrica "Taccani", capolavoro eclettico di Gaetano Moretti
Trezzo, la centrale idroelettrica “Taccani”, capolavoro eclettico di Gaetano Moretti (Foto Raccolta Rino Tinelli)

L’attività Rolla era mossa da ruote idromeccaniche come la fondazione di Crespi d’Adda e gli stabilimenti di Vaprio e Fara. Proprio qui il Linificio avviò la prima conversione idroelettrica, inaugurando l’assetto industriale del fiume, scandito dalle centrali Edison di Cornate; oggi Enel di Trezzo; Italgem ex-Italcementi di Vaprio; più quelle allora a privato servizio del Linificio in Fara e Cassano. Trezzo, Vaprio, Cassano sono così i tre luoghi della provincia milanese a godere dell’Adda, dov’è bella e industriosa.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, Scelta cenci alla cartiera Binda di Vaprio, 1910 (Foto Mario Chignoli), storia d'impresa
Scelta cenci alla cartiera Binda di Vaprio, 1910 (Foto Mario Chignoli)

Trezzo, Vaprio e Cassano sono una ghirlanda di tre comuni. Il nodo d’acqua è due volte saldo, nell’Adda e nel Martesana, cadenzando una continuità culturale e paesaggistica; pur nello stacco dei dialetti, che hanno somiglianze di famiglia tra Trezzo e Cassano; non con Vaprio, che tiene le finestre delle vocali chiuse diversamente rispetto agli altri comuni. Forse per fare professione di quell’autonomia che i tre paesi conservano fieramente, pur nella fluviale continuità: Trezzo, Vaprio, Cassano.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, Cascina Portesana (Trezzo)
Memorie contadine a Trezzo, Cascina Portesana

La famiglia di Luigi Pecchio, amico agronomo di Alessandro Manzoni, teneva residenza estiva sulla piazza di Concesa; avendo vasta proprietà anche nel comune trezzese. Pecchio erano anche vigne e campi di Vaprio, sul tardo Ottocento. A Cassano d’Adda risiedeva invece Giuseppe Pecchio, patriota e fratello minore di Luigi. I due estremi geografici si annodano storicamente.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, Giuseppe grisetti, gaetano moretti, ambrogio annoni, campanile di venezia, campanile san marco, crollo san marco, crollo campanile venezia, cimitero crespi d’adda, crespi d’adda, villaggio operaio crespi, campo santo crespi, parrocchia trezzo, prepositurale trezzo sull’adda, campanile trezzo, campanile trezzo sull’adda, centrale taccani, centrale idroelettrica trezzo, adda, centrali idroelettriche adda, enel trezzo
Il vecchio campanile di Trezzo, citato in romando da Manzoni, prima del restauro a firma di Gaetano Moretti (Disegno da G. Moretti, La chiesa prepositurale plebana di Trezzo sull’Adda)

Anche nel romanzo del Manzoni, Renzo in fuga da Milano riceve triplice indicazione dall’oste di Gorgonzola circa il valico d’Adda: i galantuomini attraversano al ponte di Cassano e sul traghetto tra Vaprio e Canonica; ma altre vie più losche non mancano, e Tramaglino ne batterà i sentieri notturni, sentendo il tempo rintoccare dal campanile di Trezzo.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, Piante monumentali, parchi storici, piante storiche, gelso, Regolamento del Verde, villa crivelli, villa gargantino, trezzo sull’adda, concesa, santuario divina maternità, carmelitani concesa, villa gina, parco adda nord, ginkgo biloba, cedro del libano, cedro dell’atlante, adda, calicanto, parco trezzo, cedro dell’Himalaya, sophora, pianta sulla torre, castello trezzo, sophora japonica, luigi pecchio, tasso, bagolaro, tigli, bruxus sempervirens, gelsi, casa bassi, trotti bentivoglio, villa cavenago, famiglia marocco, Giuseppe Milanesi
I giardini ottocenteschi di casa Bassi, a Trezzo (Foto archivio famiglia Bassi)

Abate trezzese figlio di barcaioli e docente in Brera fino al 1841, Giuseppe Pozzone esordì la propria carriera d’insegnante al collegio maschile di Cassano d’Adda. E la cospicua famiglia Bassi, che acquista la casa trezzese dei Valvassori, non è forse imparentata con i Castelbarco di Vaprio? Il matrimonio fu celebrato a metà Ottocento tra Carlo Bassi e Beatrice Castelbarco, citando due terre unite sull’altare alla presenza della terza. Trezzo, Vaprio, Cassano.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana
Il Castello Visconteo sull’Adda di Cassano (ritratto da Giuseppe Riva, 1978)

Luigi Medici, avvocato e poeta che teneva villeggiatura a Trezzo, era figlio di Vincenzo; amministratore quest’ultimo di casa Melzi d’Eril a Vaprio. Tra endecasillabi e sentenze, Luigi era spesso sull’Alzaia trezzese verso la pretura di Cassano, sostando con gratitudine di fronte a villa Melzi; là dove aveva riparato, quando i Repubblichini lo braccavano sul finire della Seconda Guerra Mondiale.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, Veduta di Cassano d'Adda 1850 - Elena Giuseppe, Fernando Brambilla, Malaspina Antartide, Prado
Veduta di Cassano (opera di Giuseppe Elena, 1850)

Ma già nel Seicento lo stemma dell’arcivescovo Cesare Monti veniva issato contemporaneamente sul convento carmelitano di Concesa, che promosse; sull’avita villa di Vaprio e alla casa arcivescovile di Groppello d’Adda (oggi comune di Cassano), dove i successori di Sant’Ambrogio si ricreavano con “la cura dei fichi e dell’uva”.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana
Il Castello Visconteo sull’Adda di Trezzo (ritratto da Giuseppe Riva, 1979)

Il cardinale Monti aveva lasciato i piccoli passi dell’infanzia sui sentieri lungo Adda e tornava volentieri a ricalcarli, nelle scarpe da porporato. Prima ancora di lui, nomi tonanti risuonavano sull’argine: Bernabò Visconti teneva corte a Trezzo sull’Adda e a Cassano d’Adda villeggiava sua moglie Beatrice Regina Della Scala; due fortezze a(r)mate col fiume fedele ai loro piedi. Ma proprio quella trezzese fu proprietà del Comune di Vaprio per ottocentesco lascito di Giovannina Borghi, che voleva istituirci un asilo infantile. Il progetto non quagliò ma, nondimeno, i favoleggiati passaggi segreti che avrebbero condotto da Trezzo a Vaprio e oltre mettono in figura quasi sotterranea e inconscia il desiderio che i tre comuni uniscano il loro impegno più orgoglioso nella promozione di questo territorio.

Idroelettrica taccani, famiglia rossi, cognome rossi, famiglia rolla, opificio rolla, promontorio trezzo, trezzo sull’adda, adda, centrale idroelettrica Enel, tessitura, ceppo d’adda, sabbia, cava materiali, Vaprio d’Adda, Martesana, storia Vaprio, storia Trezzo, storia cassano, trezzo cassano vaprio, fiume adda, turismo adda, parco adda nord, castello cassano, castello trezzo, ville vaprio, naviglio martesana, alzaia martesana, Trezzo, Vaprio, Cassano, Adda, fiume adda, artisti adda, natale riva, vaprio d’adda, santuario concesa, carmelitani concesa, affreschi concesa, convento concesa, luigi medici, duomo illuminato dai bengala, ferdinando brambilla, trezzo sull’adda, ciosetta vincenzina, angelo inganni, giocondo albertolli, francesco hayez, brera, storia brera, allievi hayez, romanticismo, milano, risorgimento, cassano d’adda, alessandro trotti bentivoglio, poesie dialettali, luce romantica, chiesa vaprio, storia chiesa vaprio, affreschi vaprio, affreschi chiesa vaprio, affreschi filago, affreschi arcene, cimitero fara gera d’adda, cimitero fara gera d’adda, storia canonica, osteria canonica, riva da canonica, famiglia riva, riva da vaprio, chiesa arcene, chiesa filago
Il castello trezzese (Luigi Medici junior, collezione privata)

Le dighe come pettini nei fluenti capelli dell’Adda, l’acqua industriosa degli opifici, la scintilla dell’idroelettricità, l’arco ardito dei ponti e il ricordo nostalgico dei traghetti (a Trezzo, Vaprio, Cassano). Tutti questi lineamenti disegnano una terra comune, il ritrovamento di tre ignari fratelli. Rintocca puntuale l’ora del campanile, a Concesa di Trezzo sull’Adda. Forse è il tempo perché questi tre comuni di bella storia e storica bellezza intreccino un condiviso progetto di promozione culturale e turistica, tessendo insieme la vasta trama di volontariati, ProLoco, commercianti, circoli, gruppi, ristoratori, parrocchie per una coralità la cui voce si affermi autorevole e invitante.

_____________

Ringrazio Giuseppe Riva per le tre artistiche immagini a sua firma, oltre che per l’appassionato confronto sulla collaborazione territoriale.