Giuseppe Galli: ironie in dialetto, volontariato sul serio

Giuseppe Galli “Galèt” (1933-2012), instancabile del volontariato trezzese, nel ricordo di famigliari, amici, concittadini: i proverbi in dialetto, le mani al lavoro, la parola da galantuomo ma anche le ironie più sornione. A chi lodava la sua celerità nel correre ai … Continua

Trezzo, tombe ritrovate (1815) e Boldi l’inquisitore

Le tombe ritrovate in San Bartolomeo, appartenenti a due Gesuiti (1815), e un inquisitore domenicano: inedite memorie cittadine tra Sette e Ottocento. Le tombe ritrovate. Il 14 aprile 1815 i manovali trezzesi Luigi Comotti, Cesare Barzago e Giosuè Pirola maneggiano la … Continua

Banda di Trezzo: la musica tra la gente

La banda trezzese, Corpo Musicale Cittadino Parrocchiale, prosegue oltre i 160 anni di intonata longevità: nascita nobile di un ritmo che cammina tra la gente. A provvedere le casacche per la banda musicale, radunata a Trezzo con sottoscrizione privata nel 1854, … Continua

Musica lungo l’Adda risonante

Storia della musica lungo l’Adda trezzese: dal ritmo popolare alle illustri tonalità che lasciarono eco nel cielo nostrano: Rolla e il mecenate Bassi, Ernesto Riva e la Società del Quartetto, “L’Eresia convinta dalla religione” eseguita nel 1752; fino agli spartiti di … Continua

Flauti di Pan: l’ultimo dei «Fifôt» trezzesi

Costruiva flauti di Pan, chiamandoli «fifôt», il muratore liutaio Emilio Quadri: a Trezzo ultimo artigiano della musica popolare, che batteva il piede per terra. Non senza intonata ironia, il dialetto li chiama anche «fregamusùm» (letteralmente “sfregano il grugno”), «firlinfoeu» o «ürghenit» trinagolando Cornate … Continua

Casati: il Reverendo e la Crocefissione

Lo stemma Casati nella cornice di una Crocefissione risalente al primo Cinquecento lombardo: forse per assolvere ad una disposizione di San Carlo, l’affresco trezzese venne eseguito al priorato di San Benedetto in Portesana, salvo raggiungere a strappo l’attuale sede presso … Continua

Gaetano Moretti, architetto tra due mondi

Gaetano Moretti, architetto eclettico, dosa il suo genio al villaggio operaio di Crespi e a Trezzo: l’imprenditore Cristoforo Benigno Crespi triangola il primo contatto del maestro con la valle dell’Adda, poi frequentata su invito di mons. Giuseppe Grisetti. Cattedrali laiche … Continua

Ceppo d’Adda, antica pietra di modernità

Il ceppo d’Adda e gli scalpellini che anagrammavano le montagne lungo il fiume per farne pietra di modernità. Le sapienze dello scalpello che consentirono capolavori come la centrale “Taccani” di Trezzo o il cimitero monumentale di Bergamo. Il ceppo d’Adda, … Continua

La regina Margherita sul “Gamba de Legn”

La regina Margherita a Trezzo sull’Adda: alle 13.00 del 7 novembre 1894 la sovrana scende puntuale dal “Gamba de Legn” sull’odierno piazzale Omodei. Inaugura un asilo laico prima di proseguire per Crespi d’Adda, dove giunge su una carrozza tirata da quattro cavalli. … Continua

1 2 3 4 5 6 7