Pozzo d’Adda, convenuti al suono delle campane

Pozzo d’Adda, scienza e carità sul finire del Settecento lombardo: la dispensa fiscale al malato e l’incerta mano del barbiere che lo cura. Il Settecento a Pozzo d’Adda. Presso l’Archivio di Stato milanese, nel “superfondo” Atti di Governo, il fondo … Continua

Italiani in Brasile, migrazioni scritte sull’acqua

postato in: biografia, genealogia, ricerca | 0

Tra i tanti Italiani in Brasile, migrati al cadere dell’Ottocento, la comunità trezzese di Descalvados fonda una Trezzo oltreoceano: si rassoda così una comunità di lavoranti che, irrigidendo la mano a visiera sopra lo sguardo, scruta tra le onde la … Continua

Le poste e il posto dei migrati: lettere oltreoceano

postato in: biografia, genealogia, ricerca | 0

Poste, Lettere dall’America e postini locali. L’istruzione obbligatoria consente agli Italiani di scrivere dalle trincee della Grande Guerra o dalle terre, dove giungono in migrazione. Parole pacifiche o guerriere ordinano così alla distanza di non esistere, sbrogliando il corsivo delle … Continua

Guazzoni, il fruttivendolo che recitava Dante

Esercenti varia attività, i Guazzoni si collocano laboriosamente nell’Ottocento trezzese, anche grazie ai matrimoni con altri commercianti cittadini. A questo stile disobbedisce il fruttivendolo Annibale, che manda Dante a memoria, portando all’altare Virginia Foà, poi cattedratica all’ateneo di Genova Tra le … Continua

Crespi d’Adda, edificata perché fosse edificante

A Crespi d’Adda, sul tardo Ottocento, una perfetta architettura vesta l’ingegneristica perfezione dei macchinari. Qui l’imprenditore bustocco Cristoforo Benigno Crespi mette l’arte all’opera, scandendo una disciplina urbanistica prima che sociale. Se l’ingegneria ostenta la sperimentazione, le architetture che la alloggiano … Continua

Cinema trezzesi, una storia in tre tempi

postato in: ricerca, storia d'impresa | 2

Cinema di Trezzo: Vittoria, Portico e King, una storia in tre tempi iniziata quando gli spettatori facevano scricchiolare le sedie impagliate davanti a mute pellicole in colori nostalgia. Cinema e teatri. Sul cortile dello «Scalomerci», non distante dall’odierno piazzale Primo Maggio, … Continua

Officina Lecchi, l’innevata inaugurazione del 1953

L’officina Lecchi, quando i contadini saldavano a fine mietitura la parcella del guasto al trattore. Da una famiglia di carrettieri e falegnami alla discendenza china sui motori. Ai 200 automobilisti trezzesi, che pagavano la benzina 128 Lire al litro, l’officina … Continua

1 2 3 4 13